02

I NOSTRI PRODUTTORI.
Selezionati con maniacale attenzione per formare un gruppo di cui siamo orgogliosi

 
bourgogne.png
BORGOGNA

Borgogna, il cuore del mito. L'ambizione, il traguardo, il riferimento. La Borgogna è, nei secoli, la regione che più ha saputo creare, accrescere e mantenere un rango. I suoi vini sono entrati di diritto nell'elite dell'enologia mondiale e costituiscono il benchmark di riferimento per l'eccellenza. Poche le varietà di uva coltivate, grandissima attenzione al luogo, al "nomos" del vigneto, il suo confine, il suo rango, la sua distinzione. Un luogo unico, un posto dove la vigna è radice e legame tra terra, uomo e cielo.

 
LOIRA

Definire la Loira in quanto regione è impossibile a qualsiasi sintesi. Loira genericamente detta è quasi un nonluogo, troppo estesa, troppo varia. La Loira è un viaggio, è un racconto. È un susseguirsi lento di variazioni e variabili, è lo scorrere lento del suo fiume, è acqua e verde, è l'incessante scorrere del flusso e del tempo. La Loira è la forza della sorpresa, è un mondo giovane e allegro che esprime vini in perfetta sintonia tra tradizione ed innovazione. È un mondo dove a vincere è la natura, dominante sull'uomo, il frutto e il tempo. Loira è terra di edifici nobili e di gusti rurali, è la voglia di perdersi e di ritrovarsi, magari in un bicchiere.

 
Alsace.png
ALSAZIA

L'Alsazia è la varietà. Varietà di suoli, varietà di uve, varietà di contaminazioni. L'Alsazia è una Francia teutonica dove l'unicum storico e linguistico condiziona in maniera inequivocabile i suoi vini. L'Alsazia è l'unicità delle sue tradizioni, delle sue vinificazioni. È terra di frontiera e non di confine, è un passaggio; è un popolo fatto di gente del nord col cuore del sud, sono braccia aperte e vini accoglienti dove durezza e morbidezza sono in totale simbiosi, dove l'ossimoro è vita vissuta senza alcuna retorica. È un incrocio culturale e varietale dove la Germania è radice di storia e di pianta ma la Francia è spirito e flusso e non soltanto bandiera.

 
CHAMPAGNE

La Champagne è una regione unica e, per molti aspetti, irripetibile. Identifica un mondo; una regione, una provincia, un vino, un metodo produttivo. Champagne è un simbolo che racchiude in sé persino un'espressione, un sentimento; è la celebrazione di un momento, sia esso una festa o un momento quotidiano. Champagne per alcuni è un bisogno, uno sfogo o, banalizzandolo, uno status sociale. È un elemento chiuso che al suo interno ha infiniti risultati pur giocando con solo quattro (più tre davvero esigui) variabili, i suoi vitigni. Per molti è la Francia col naso all'insù, per noi è un mondo ancora contadino che sa coesistere con le necessità delle grandi Maisons e che convive da sempre con la fama ed il mito.

 
valle-del-rodano.png
RODANO

Due mondi in un solo mondo, due terre distanti 50km ma dove suoli e microclimi ribaltano e capovolgono il punto di vista. Melting pot varietale, il Rodano è il mondo dove potenza ed eleganza possono alternarsi o addirittura coesistere. Terra di alcuni dei più grandi vini al mondo, guarda a testa alta il panorama enologico francese con sapere antico, approccio rurale e gusto nobile.

 
bordeaux.png
BORDEAUX

Bordeaux è da sempre sinonimo di grandi vini. La Francia nobile, la Francia dei castelli, la Francia dei vini più conosciuti, più idolatrati e poi abiurati. Oscurati da una moda in declino, i vini di Bordeaux son stati per un breve periodo facilmente riposti nel dimenticatoio di chi si è affacciato a nuovi luoghi, nuove tendenze. Ma ciò che da secoli è nell'Olimpo della qualità elitaria universalmente riconosciuta è superiore alle mode ed alle tendenze, oggi quindi ci si approccia ad un nuovo Bordeaux, memore del suo passato, cosciente del proprio presente, certo del proprio luminoso futuro.

 
sud ovest.png
SUD OUEST

Per decenni trattato da cugino minore di Bordeaux, il Sud Ovest è stata terra trascurata, poco conosciuta e relegata a ruolo di mero serbatoio di uve con cui correggere (oltre la beffa l'inganno!) i vini del bordolese. Eppure è terra ricca di calcare, più elevata rispetto alle zone della foce della Dordogna e caratterizzata da un clima diverso, per alcuni aspetti unico in Francia, caldo sicuramente ma protetto dai Pirenei dai venti dell'Africa. Sono vini multicolore, multicalore e fortemente vitali, vini talvolta rustici ma molto spesso veri, sinceri e indimenticabili.

 
beaujolais map.png
BEAUJOLAIS

La Francia rurale e profonda schiacciata tra Rodano, Loira e Borgogna; il Beaujolais rischia di essere oscurato dai blasonati vicini, maggiori in estensione e fama. Non per questo è da considerarsi minore, non per la varietà e la qualità dei suoli, non per la riconoscibilità nello stile dei suoi vini, non per l'idenditarietà di un luogo che ha da sempre uno spazio ben definito sulle tavole di chi sa bere, di chi cerca luce e vivacità nelle proprie bevute e che sa di poter trovare, qui, un porto sicuro.

 
languedoc.png
LANGUEDOC - ROUSSILLON

Un terrazzo sul Mediterraneo. Calda, ricca di sole e balsamica la sua aria, vivace lo spirito e antichissime le radici delle sue viti, piantate sin dall'antichità dai Romani o forse anche dai Celti, grazie ad un clima così vocato, stabile e rassicurante. Il Languedoc è un mondo di profumi, di colori e di suadente liquidità; è un mondo dove è bello soffermarsi e godersi il flusso del tempo grazie ad un vino che spesso sa raccontarne il ritmo ed il gusto.

 
jura et savoie.png
SAVOIA

La montagna. Le valli. La natura, la fatica, l'acqua surgiva, la purezza. Terreni ed uve uniche uniti a un clima difficilmente replicabile. La Savoia è un mondo apparentemente chiuso, abituato a guardare soprattutto a sé stesso, incurante di quello che fanno gli altri, insensibile alle tendenze del mondo. Per poi scoprire un giorno di essere essa stessa la tendenza. La Savoia ha tutto, e oltre al tutto ha lo sguardo disincantato e la sorpresa. La Savoia è un mondo nuovo, sottile e raffinato, mai docile senza essere ostile, di certo non estroverso ma mai di difficile lettura. 

 
germania.png
GERMANIA

Rigore e Riesling. Che errore ridurre la Germania del vino a questi soli elementi. La Germania è il passato che non si conosce, un passato che affonda le proprie radici negli studi dei monaci cistercensi, un passato medioevale che era già scienza e natura, rango e personalità. La Germania non è solo Riesling, è un territorio che ha solide radici e uno sguardo fiero al futuro.

 
italia.png
ITALIA

L'Italia è la varietà di un mondo caleidoscopico, che cambia ad ogni cantone, che parla di gente, di luoghi e di storie sempre diverse. È tradizione e cuore, è il rifugio sicuro. E per quanto sia difficile parlare di un mondo che tutti conosciamo, non saranno mai abbastanza le parole e i racconti che ci riportano, immancabilmente, a casa.